CLOSE

This website uses cookies. By closing this banner or browsing the website, you agree to our use of cookies. CLOSE

TERMINI DA SAPERE

Capitale: Somma versata in un'unica soluzione

Capitale assicurato: Ammontare che spetta in caso di morte dell'assicurato

Capitalizzazione : Modalità di finanziamento del sistema pensionistico, nella quale i contributi versati da ciascun iscritto (posizione personale del lavoratore) vengono rivalutati (ossia capitalizzati) sulla base di un determinato tasso di rendimento. In Italia il sistema a capitalizzazione riguarda esclusivamente le forme pensionistiche complementari

Carenza: E' un periodo, successivo alla stipulazione della polizza, durante il quale la garanzia non è operante: è prevista nelle polizze sanitarie o nelle Long term care (assistenza di lunga durata), se non viene fatta la visita medica

Caricamento: Parte del premio che serve a coprire le spese di acquisizione e gestione del contratto da parte della compagnia

Carta verde: Documento che estende ai paesi aderenti a una convenzione internazionale la validità territoriale della polizza di rc auto

Caso morte: Polizza vita che prevede, alla morte dell'assicurato, il pagamento di un capitale d’importo prestabilito

Caso vita: Polizza vita che dà diritto all'assicurato a ricevere un capitale o una rendita vitalizia se è ancora vivo alla scadenza del contratto

Centrale operativa: Nelle polizze d'assistenza è la struttura a cui l'assicurato deve rivolgersi per ottenere l'intervento in caso di emergenza: il recapito telefonico è riportato sulla polizza

Certificato d’assicurazione: Nelle polizze obbligatorie di rc auto è il documento che, insieme al contrassegno, serve a dimostrare che il veicolo è assicurato

Claims made: Formula di risarcimento, adottata nelle polizze di rc professionale, in base a cui la garanzia si estende a richieste di risarcimento dei danni pervenuti durante la validità del contratto, anche se relativi a fatti che si sono verificati in precedenza

Classi di merito: Nel bonus malus sono le varie fasce in cui, in base al numero d’incidenti provocati, sono classificati gli assicurati

Commissioni di gestione: Commissioni applicate dai gestori finanziari delle forme pensionistiche complementari come compenso per la propria attività

Compagnia: E' l'impresa che esercita l'attività assicurativa

Condizioni di polizza: Insieme delle clausole che disciplinano il contratto assicurativo

Consap (Concessionaria servizi assicurativi pubblici): Società per azioni, posseduta dal Ministero dell’Economia, che gestisce importanti funzioni pubbliche come il Fondo di garanzia per le vittime della strada

Consob (Commissione nazionale per le Società e la Borsa): E’ l’ente che vigila sul corretto funzionamento dei mercati finanziari

Consolidamento: Meccanismo previsto dalle polizze vita rivalutabili: il rendimento accumulato ogni anno viene riconosciuto definitivamente al sottoscrittore

Contraente: La persona, fisica o giuridica, che stipula la polizza e deve pagare il relativo premio

Contrassegno: Documento che comprova la validità della copertura obbligatoria di rc auto: dev’essere esposto in maniera visibile sul veicolo

Contributi da riscatto: Si riferiscono a periodi per i quali non è riconosciuta la copertura assicurativa (studi universitari, lavoro all’estero in Paesi non convenzionati, ecc.). La copertura a fini pensionistici è concessa al lavoratore con onere a proprio carico,

Contributi figurativi: Vengono accreditati sulla posizione assicurativa del lavoratore, senza alcun onere a suo carico, in riferimento a determinati periodi assenza dal lavoro (servizio militare, maternità, malattia, disoccupazione indennizzata, ecc.).

Contributi obbligatori: Versamento obbligatorio effettuato dai datori di lavoro agli enti previdenziali di base in percentuale della retribuzione (aliquota contributiva) e, nel caso di lavoro dipendente, con onere ripartito tra datore di lavoro e lavoratore. I contributi vengono calcolati in percentuale sulla retribuzione: una parte (i 2/3) è a carico dell'azienda e una parte (1/3) a carico del lavoratore. Per i lavoratori autonomi (aliquota del 24% per gli artigiani e 24,09% per i commercianti) e 32,72% per i collaboratori coordinati e continuativi (25,72% i titolari di partita Iva).

Contributi volontari: Contributi che lavoratori dipendenti e autonomi possono versare, con onere totalmente a proprio carico, per raggiungere i requisiti contributivi minimi necessari per il diritto alla pensione.

Contributivo (metodo): E' il nuovo sistema di calcolo delle pensioni introdotto dalla riforma previdenziale del 1995: gli importi sono commisurati ai contributi maturati durante l’intera vita lavorativa

Contributo: Somma versata dagli aderenti agli strumenti di previdenza complementare; nel caso dei lavoratori dipendenti una quota può essere a carico dell’azienda

Contribuzione definita: Meccanismo di funzionamento per i fondi pensione dei lavoratori dipendenti, in base a cui l'importo dei contributi è fisso e la prestazione finale varia in rapporto all'andamento della gestione. Si contrappone allo schema a prestazione definita

Contro-assicurazione: Nelle polizze caso vita indica la somma, pari ai premi versati rivalutati, che viene liquidata al beneficiario o agli eredi dell’assicurato in caso di premorienza di quest’ultimo

Costo percentuale medio annuo: Indicatore sintetico dei costi previsti da una polizza vita

Covip (Commissione di vigilanza sui fondi pensione): E’ l’autorità di controllo sulla previdenza complementare