CLOSE

This website uses cookies. By closing this banner or browsing the website, you agree to our use of cookies. CLOSE

FAR VALERE I TUOI DIRITTI

La controparte che non presenta la denuncia di sinistro, un incidente dove la dinamica è dubbia e le responsabilità degli automobilisti coinvolti sono contrastanti, un tamponamento all'estero: se ti succedono fatti di questo tipo, recuperare il risarcimento dovuto può costarti spese e tempo. Oppure può verificarsi l’ipotesi opposta, quando sei tu ad aver causato un danno ad altre persone. In situazioni del genere, le polizze di tutela giudiziaria per il veicolo possono fornirti un aiuto prezioso. L'assistenza in caso di sinistro, comunque, rappresenta comunque solo uno degli ambiti d’utilizzo di questa copertura, che di solito opera in questi casi connessi all'uso del veicolo:

 

1) danni causati dall'assicurato durante la guida del veicolo (generalmente, però, la garanzia è limitata a moto e auto);
2) danni subìti dall'assicurato mentre andava in bicicletta, camminava per la strada o era trasportato su un qualsiasi veicolo a motore o su un natante;
3) procedimento penale intentato contro l'assicurato per un fatto illecito connesso alla guida del veicolo;
4) sequestro del veicolo stesso;
5) ritiro o sospensione della patente;

 

Anche in questo caso devi prestare attenzione alle esclusioni, previste da tutte le polizze,
che riguardano:


1) guida di veicoli non assicurati;
2) trasporto di persone non in conformità di quanto previsto dalla carta di circolazione (per esempio un numero superiore rispetto a quello consentito);
3) quando il conducente non è abilitato alla guida, oppure è imputato per guida in stato di ebbrezza;

 

in ipotesi del genere quasi tutte le polizze di rc auto prevedono il meccanismo della rivalsa, rimborsano cioè il danneggiato ma richiedono al proprio assicurato di restituire in tutto o in parte l’indennizzo pagato al terzo.