CLOSE

This website uses cookies. By closing this banner or browsing the website, you agree to our use of cookies. CLOSE

  • Speciale 2019 polizze per lo sci

SPECIALE 2019 POLIZZE PER LO SCI

La stagione dello sci e delle “settimane bianche” è al culmine, e alcuni fatti di cronaca ci ricordano che insieme all’attrezzatura, è assolutamente consigliabile avere una polizza assicurativa che protegga dai rischi che si possono verificare sulle piste. Da un infortunio ai danni che si possono procurare ad altre persone, questi prodotti assicurativi offrono una protezione contro i possibili pericoli, che non sono pochi. La regione Piemonte ha addirittura previsto una copertura obbligatoria per risarcire i danni che si possono procurare a terzi.

Le polizze per lo sci coprono gli eventi che si sono verificati durante la pratica dello sci alpino, sci da fondo, snowboard e, in alcuni casi anche con le ciaspole: è bene quindi verificare attentamente cosa prevede il contratto. La polizza può essere acquistata in precedenza oppure, in alcune località sciistiche, in abbinamento allo skipass, anche per la durata di un giorno. La durata può essere compresa fra un giorno (in vendita abbinata allo skipass, con un premio di pochi euro), una settimana oppure l’intera stagione: sono disponibili anche coperture per l’intero nucleo familiare. La validità territoriale può essere limitata all’Italia, all’Europa oppure al mondo intero.

 

Le garanzie offerte

 

Le polizze per lo sci prevedono generalmente tre garanzie:

1responsabilità civile  verso terzi per i danni che si possono procurare ad altri durante la pratica dello sci. Attenzione: non sono considerati terzi (e quindi in caso di sinistro non hanno diritto al risarcimento), il coniuge, i figli, i genitori e qualunque altro parente o affine, e questo a prescindere dal regime patrimoniale che esiste fra i coniugi (cioè comunione o separazione di beni), o dal fatto che convivano o meno con l’assicurato, e ancora il rappresentante legale o il tutore dell’assicurato. In pratica, se sciando investi tuo figlio e gli provochi un danno, non sarà risarcito:

2) infortuni, che prevede la liquidazione di un capitale d’importo prefissato in caso di morte o invalidità permanente o di una somma giornaliera nell’ipotesi di ricovero ospedaliero, il trasporto in ambulanza o in toboga al più vicino pronto soccorso (in alcuni paesi, come la Svizzera, questo servizio è a pagamento), le spese mediche di primo soccorso sostenute sul luogo dell’incidente e quelle sostenute successivamente per ticket sanitari o visite specialistiche.

3) assistenza, che comprende servizi come elisoccorso e rimborso delle spese sanitarie in emergenza per interventi all’estero, trasferimento a un centro ospedaliero, rientro del convalescente, accompagnamento di figli minori o rimborso delle lezioni o degli skipass non utilizzati a causa dell’infortunio.

Prima di sottoscrivere un prodotto,  è necessario verificare attentamente il contenuto della garanzia e quali le regole da seguire in caso di sinistro. Quasi sempre, per esempio, sono esclusi gli infortuni avvenuti durante i percorsi fuoripista e dopo l’orario di chiusura delle piste. Le polizze sono offerte da compagnie specializzate nel ramo assicurativo dell’assistenza e possono essere sottoscritte anche on line sui rispettivi siti.

Nella tabella di seguito abbiamo analizzato i costi e le prestazioni di sei polizze per sei giorni sulla neve offerte da compagnie come Allianz, Helvetia, Erv Italia, Europ Assistance e distributori come Yolo e Rendimax. Il costo per una persona varia dai 19 ai 43 euro, con differenti prestazioni collegate a un infortunio sulle piste da sci che riguardano l’assistenza sanitaria, i rimborso delle spese mediche (ospedaliere o extraospedaliere), il rimborso delle spese di skipass e delle lezioni di sci pre-pagate.

Alcune polizze prevedono una somma assicurata anche per i casi d’invalidità permanente, o una diaria per i giorni di ricovero o per i quali lo sfortunato sciatore assicurato è portatore di un apparecchio immobilizzante. Con la garanzia di responsabilità civile –a seconda delle polizze il massimale è compreso tra i 100mila e un milione di euro, si tutelano i danni provocati a terzi se per esempio l’assicurato sciando si scontra con un altro sciatore procurandogli lesioni fisiche.

Paolo Golinucci